Usare i Giga Bytes

Cosa puoi fare con 1GB di dati su Internet ?

 

Seguiteci su Facebook 

 

 

 

https://www.facebook.com/simcardspagnaamica/

 

 

 

 

 

Seguiteci resterete sempre informati su cambio tariffe e promozioni ...

 

 

 

 

Spesso capita di dover scegliere una buona sim con un piano dati per il proprio telefonino quando si arriva in Spagna. Ma come fare per capire quella che meglio si adatta alle proprie esigenze? Le migliori sim card in Spagna prevedono 1GB (giga bytes) 2GB e fino a 10 GB di navigazione internet, ma in realtà cosa possiamo fare con 1GB? Per districarsi in questo complicato mondo qui di seguito faremo una lista delle più usate applicazioni internet e il loro consumo di dati approssimativo in modo da avere un quadro più chiaro sul "cosa riesco a fare con 1GB ?".

Per prima cosa però bisogna fare chiarezza sulle sigle con esempi di equivalenza.

 

1 Giga bytes (1GB) = 1.024 Mega bytes (1MB)

 

Con 1GB di dati puoi:

 

Visitare circa 600 pagine Web (1,5 MB di media per pagina)

oppure:

Visualizzare circa 1 ora e 40 di video streaming in buona qualità (100 minuti )

oppure:

Ascoltare circa 340 canzoni ( file audio Mp3 circa 3 MB a canzone)

oppure:

Giocare on line 5 volte (200 MB a Gioco)

oppure:

Chiamare in VoIP (Skype, viber, WhatsApp, etc.) per circa 30 ore

oppure:

Videochiamare con Skype per circa 2 ore (120 minuti)

oppure:

Scaricare 1 film non in HD (tra i 600MB e 1GB per film)

oppure:

Inviare e ricevere circa 20.000 messaggi di Whatsapp.

Inviare o ricevere 1200 foto via WhatsApp in buona risoluzione (1463x1342 o risoluzioni simili) 

 

Per quanto riguarda i social network come Facebook, Twitter, Instagram, Google+ etc. è pressochè impossibile stimare un consumo in quanto ogni utente visualizza sul suo profilo diversi contenuti video, audio e immagini con dei tempi di utilizzo che variano dai pochi minuti alle diverse ore, ma comunque se si dovesse fare una stima molto approssimativa il risultato sarebbe di circa 50 ore di utilizzo per 1GB.

 

È molto importante considerare l'uso dei dati delle applicazioni installate sul proprio smartphone o tablet poichè queste ultime necessitano di aggiornamenti più o meno frequenti con un consumo di dati per ogni aggiornamento che varia dai 10MB sino ai 60MB per aggiornamento e applicazione. 

 

 

 

 

Come condividere la connessione dati tra dispositivi Smartphone e Tablet

Con l'avvento dei telefonini di nuova generazione gli Smartphone (Telefono intelligente) è cambiato non solo il modo di usare internet ma anche il modo di usare le connessioni dati, difatti questi apparecchi sono dei veri e propri micro computer e come tali hanno la possibilità di installare programmi chiamati  Applicazioni per Smartphone o semplicemente APP. Le APP hanno i più svariati usi da quelle per comunicare direttamente come Whatsapp , Skype, Viber a quelle piu diffuse per i social network come Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus etc. , poichè trattandosi di programmi o meglio software dedicati questi ultimi hanno necessità di essere collegati a la rete internet per poter funzionare e mettervi in comunicazione. Quindi per poter sfruttare al meglio il vostro Smartphone o Tablet non potrete fare a meno di una buona connessione a Internet sia essa WIFI o in 3G o 4G come per esempio le sim card Orange o la nostra Sim Card 10GB. Gia in questa pagina abbiamo parlato a proposito di quello che si può fare con 1GB di dati ma adesso vorremmo spiegare come sfruttare al meglio le migliori tariffe per internet della Spagna e perchè no risparmiare qualcosa. Sicuramente il miglior  "Trucco" che possiamo svelare è come condividere i GigaBytes delle sim card con gli altri dispositivi.

 

Iniziamo da i telefoni o tablet della Apple IPHONE e IPAD.

Una volta inserita la Sim Card ed essersi assicurati che è correttamente configurata per internet , non dovrete fare altro che andare nell'icona delle impostazioni e cliccare su HOTSPOT PERSONALE,  a quel punto entrate in CONFIGURA HOTSPOT e segnatevi la password e il nome del wifi che sono memorizzati (Potete anche personalizzare sia il nome della vostra rete WIFI che la Password) a questo punto poco sopra vi è l'icona di accensione del vostro WIFI personale, non dovrete fare altro che spostarlo da off su on e in meno di 10 secondi il vostro Iphone o Ipad inizierà a emettre un segnale con una Rete WIFI. Se avete ora un altro dispositivo vicino per esempio un'altro telefono, Tablet o computer provate a effettuare una ricerca delle reti WIFI e vedrete che apparirà la vostra connessione appena creata, a quel punto vi basterà solo cliccare sulla vostra rete inserire la password e iniziare a navigare! 

 

Per quanto riguarda i dispositivi Android come Samsung, Lg, Alcatel etc, la procedura è molto simile, l'unica diffreneza stà nelle tantissime versioni sia di telefoni che di sistema operativo.

 

In linea generale funziona in questo modo: Accedere a IMPOSTAZIONI cliccare sulla voce "WIRELESS e RETI" o "TETHERING e RETI " poi su "CONFIGURA o IMPOSTA Hotspot Personale o Hotspot WiFi, vi verrà chiesto di cambiare il nome della rete wifi e la password ma potrete scegliere di non personalizzarla e di usare quella preimpostata, come per gli altri telefoni segnatevi sia il nome corretto della rete wifi che la password e salvate, poi vi apparirà il bottone di accensione, aquel punto premete su ON o ATTIVA o sul simbolo I e in pochi secondi il vostro apparecchio emetterà la vostra rete wifi personale. Fate una ricerca delle reti con l'altro apparecchio una volta trovata la vostra rete cliccate su connetti, inserite la password e il gioco è fatto.

 

2GB sono più di 5GB?

La risposta sembra ovvia, no !  Diciamo che è matematicamente corretto dire che due GigaBytes sono meno di cinque GigaBytes poichè si tratta della stessa unità di misura e quindi la quantità è determinata dal maggior numero di unità. C'è però un dettaglio che in apparenza sovverte questa regola matematica e fà si che delle volte 2GB siano più di 5GB e questo piccolo dettaglio è determinato dal criterio che adottano le compagnie telefoniche nel conteggiare i dati che offrono nei loro piani tariffari. La regola logica sarebbe che il contatore dati contasse effettivamente di kilobyte in kilobyte e quindi conteggiasse nella maniera più corretta l'uso dei dati stessi. Purtroppo questo non è una regola scritta e molte compagnie telefoniche adottano un piccolo ma ingannevole stratagemma, ossia quello di conteggiare l'uso di dati a "pacchetti" e scelgono di dare a questi pacchetti il valore che ritengono più opportuno. Questi pacchetti difatti possono essere di 64kb 128kb 254kb etc. e va da se che più è alto il pacchetto di dati e più il contatore gira veloce! Ma questo perchè accade? Chiariamo con un esempio pratico, ogni qualvolta che il telefono si collega a internet per esempio con whatsApp o riceviamo una notifica da facebook ovviamente riceviamo dei dati e in questi casi concreti si tratta di pochissimi kb circa 5kb, ebbene a questo punto la compagnia che vi dà il servizio può conteggiarli come 5kb oppure nel caso di contatore a pacchetti vi addebiterà il pacchetto completo di 64kb, 128kb, 256kb e così via a seconda del gestore. Questo significa che con le compagnie trasparenti e corrette ricevere 100 whatsApp "costerà" solo 500kb (5kb X 100) mentre con le altre può costarvi dieci, venti e fino a cento volte di più e per saperlo con certezza dovreste verificare che tipo di contatore applica la vostra compagnia. Facciamo ancora un esempio per essere più chiari, alcuni gestori possono addebitarvi il costo di una chiamata a 10cent/min, ora stà alla compagnia scegliere come conteggiare l'uso della linea, se vi faranno pagare i secondi effettivi  e fareste 10 chiamate di 10 secondi costerebbero 10cent. in tutto, ma se la compagnia applicasse lo scatto ogni 30 secondi o ogni 60 secondi con i 6 centesimi fareste solo una o al massimo due chiamate! Nel caso delle tariffe internet le notifiche e i whatsApp equivalgono a "chiamate" di pochissimi secondi e se come già detto in precedenza il gestore applicherà l'uso effettivo dei dati sfrutterete al massimo i GB della vostra tariffa e da qui nasce l'esigenza di chiamarli GB reali!